Diabete tipo 2 e rischio cardiovascolare

Come riportato dalla prestigiosa rivista The Lancet, i pazienti con diabete di tipo 2 a insorgenza precoce sono a maggior rischio di malattia cardiovascolare non fatale.

Da un lato bisogna considerare che l’età di insorgenza del diabete tipo 2 si sta riducendo e dal momento che i pazienti non cinesi con diabete di tipo 2 a insorgenza precoce (qui definito come diagnosi a <40 anni d’età) hanno un rischio accresciuto di complicazioni vascolari, sono stati esaminati gli effetti del diabete tipo 2 a insorgenza precoce rispetto a insorgenza tardiva sul rischio di malattie cardiovascolari non fatali in Cina.

Risultati della ricerca

“Dei 222.773 pazienti reclutati dall’1 aprile 2012 al 30 giugno 2012, 24.316 (l’11%) presentavano malattia cardiovascolare non fatale. I pazienti con diabete a insorgenza precoce avevano una maggiore prevalenza corretta per età di malattia cardiovascolare non fatale rispetto ai pazienti con diabete a insorgenza tardiva (11,1% rispetto a 4,9%; p<0,0001). Dopo la correzione per età e sesso, i pazienti con diabete di tipo 2 a insorgenza precoce presentavano un rischio maggiore di malattia cardiovascolare non fatale rispetto a quelli con diabete di tipo 2 a insorgenza tardiva (OR 1,91, CI al 95% 1,81–2,02). La correzione per la durata del diabete ha attenuato moltissimo la dimensione dell’effetto per il rischio di malattia cardiovascolare non fatale (1,13, 1,06–1,20). I risultati dello studio di convalida hanno dimostrato che l’esclusione dei pazienti con trattamento relativo alla sola dieta e senza correzione per farmaci ipolipidemizzanti e antipertensivi produceva alterazioni marginali negli OR per il rischio di malattia cardiovascolare non fatale in pazienti con diabete di tipo 2 a insorgenza precoce rispetto a diabete di tipo 2 a insorgenza tardiva. Il diabete di tipo 2 a insorgenza precoce restava associato a un rischio accresciuto di malattia cardiovascolare, attribuibile a una maggiore durata del diabete.”

Interpretazione

“I pazienti cinesi con diabete di tipo 2 a insorgenza precoce sono a maggior rischio di malattia cardiovascolare non fatale, attribuibile perlopiù a una maggiore durata del diabete.”

diabete-cuore_1425651256

Le informazioni qui fornite hanno lo scopo di informare, ma non possono in alcuna maniera sostituire la valutazione medica. 
Rivolgetevi sempre al vostro endocrinologo di fiducia.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *