Gozzo tiroideo

Il gozzo della tiroide (gozzo – struma tiroideo) è una delle più frequenti patologie tiroidee ed è un ingrossamento di volume e peso della tiroide, che si manifesta con un rigonfiamento più o meno evidente e simmetrico del collo.

Si parla comunemente di gozzo semplice quando la tiroide è uniformemente aumentata di volume, senza la presenza di noduli. Il gozzo endemico lo troviamo quando è legato a fattori ambientali, come per esempio, la carenza di iodio. Infine abbiamo il gozzo multinodulare, quando quello semplice con il tempo sviluppa noduli.

Continuando ad osservare le varie tipologie, possiamo poi distinguere tra il gozzo uninodulare tossico (anche chiamato morbo di Plummer), una patologia poco diffusa e caratterizzato da un tumore benigno nella tiroide, e il gozzo multinodulare tossico il quale presenta al proprio interno uno o più noduli in grado di crescere e produrre ormoni tiroidei in modo autonomo e che a distanza di tempo può portare all’ipertiroidismo.
Tra le altre disfunzioni si conta anche il gozzo diffuso tossico (morbo di Basedow), considerata una malattia autoimmune ed è la causa più frequente di ipertiroidismo.

In gravidanza, durante la gestazione viene prodotto un ormone, noto come gonadotropina corionica umana (HCG), che può provocare un lieve ed uniforme ingrossamento della tiroide. Si tratta di un gozzo diffuso e transitorio.

gozzo

Nella maggior parte dei casi il gozzo è ben tollerato (è più impattante a livello estetico). Molto spesso questo disturbo causa difficoltà respiratoria, fatica deglutire, deviazione della trachea e dell’esofago, cefalea, disfonia e tachicardia.
La diagnosi si basa essenzialmente sulla palpazione del collo abbinata ad alcuni esami del sangue.

1 Comment

  1. Buona sera vorrei un informazione mia mamma ha la tiroide gonfia sarebbe la tráquea i valori della tiroide sono alti e dalla ecografia e uscita que ha un gozzo tiroideo ma ha difficoltà a deglutire e va e viene il respiro la endocrinologo gli ha abbassato la levotiroxi ana da 100 da lun a ven e sab dom da 125 lei prendeva da 150 e coretto il dosaggio sono passato già 20 giorni ma nulla di miglioramento vorrei un suggerimento mi scusi

    Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *