Oligomenorrea

Con il termine oligomenorrea si intende un disturbo del ciclo mestruale che si manifesta con un ritardo del ciclo che supera i 4 giorni.

Tale alterazione è abbastanza comune soprattutto fra le donne giovani, durante il primo anno di mestruazioni. I fattori scatenanti del disturbo sono molteplici, sia a livello fisico che di natura psicologica. E come sempre, per conoscere i rischi e i rimedi più adatti per la propria situazione, il consulto dal proprio endocrinologo di fiducia è indispensabile 🙂

Oligomenorrea: i sintomi

Come è facile immaginare, il sintomo più evidente dell’oligomenorrea c’è certamente il ritardo del ciclo, tuttavia si possono verificare anche tanti altri segnali, come, per esempio, i dolori addominali.
C’è poi da considerare che il nostro orologio biologico non è preciso, per cui è possibile che si possano avere dei leggeri ritardi o delle variazioni nel ciclo.
Nello specifico caso dell’oligomenorrea, l’intervallo tra una mestruazione e l’altra supera i 32-35 giorni.

Oligomenorrea: le cause

Le cause di questo disturbo del ciclo sono varie e possono cambiare a seconda della persona: nelle donne di giovane età il disturbo è abbastanza diffuso, ma non perché ci siano delle problematiche che riguardano l’apparato genitale, ma solo perché il tutto è dovuto al fatto che l’organismo deve ancora assestarsi.
Quando invece l’oligomenorrea si verifica in età più adulta, tale disturbo potrebbe essere causata da iperandrogenismo: un tasso elevato di ormoni maschili.
Ulteriori cause possono anche essere l’ovaio multifollicolare e l’ovaio policistico.

Altre cause sono costituite dallo stress, dalla stanchezza, dalle ansie e dalle preoccupazioni.

Oligomenorrea: la cura

La cura per l’oligomenorrea deve essere affidata all’endocrinologo di fiducia, che può prescrivere dei farmaci progestinici, una terapia ormonale in grado di regolarizzare il ciclo mestruale. A volte il problema potrebbe essere trattato, cercando di allontanare lo stress della vita quotidiana o interrompendo alcuni farmaci che possono stare alla base del disturbo. Se la causa di tutto è l’iperandroginismo, il medico può decidere di fare ricorso a medicinali a base di clomifene citrato o ad iniezioni di gonadotropine, per fare in modo che venga ripresa l’ovulazione.

In generale, comunque, si può dire che esiste una terapia variabile, che mira a risolvere il problema che sta alla base dell’oligomenorrea e che va seguita da vicino dal proprio specialista.

oligomenorrea

In altre parole quindi un ritardo mestruale è una evenienza frequente per una donna. Se il ritardo rimane un caso isolato non ci sono particolari problemi (salvo escludere una gravidanza mediante un test apposito).
Se il ritardo tende a ripresentarsi bisogna eseguire approfonditi accertamenti.
Una delle cause possibili di oligomenorrea può essere una aumentata produzione di ormoni androgeni da parte dell’ovaio e/o del surrene. Si parla in questi casi di iperandrogenismo e/o di Sindrome dell’Ovaio Policistico, se si associa una particolare struttura ecografica dell’ovaio e vi sono segni clinici quali acne ed irsutismo. Alterazioni ipotalamiche (derivanti da stress fisici o psichici, anoressia nervosa, bulimia, raramente lesioni organiche) possono portare ad oligomenorrea ed alle volte alla amenorrea (assenza completa del flusso mestruale per almeno 3 mesi).
L’iperprolattinemia si associa spesso ad oligomenorrea, anche se alle volte può determinare, come già detto in precedenza, il suo opposto ovvero una polimenorrea. Anche alterazioni ipofisarie (adenomi, insufficienza funzionale ecc.) possono essere qualche volta le cause di una oligomenorrea.

 

Trackbacks/Pingbacks

  1. Disturbi del ciclo: perché avviene il ciclo mestruale? - Endocrinologo Salerno - […] oligomenorrea […]
  2. Polimenorrea - Endocrinologo Salerno - […] alterazioni più comuni di questo delicato processo fisiologico sono legate a variazioni del ritmo (oligomenorrea, polimenorrea, amenorrea), della quantità…

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *