Tiroide e peso corporeo

La connessione tra ormoni tiroidei cambiamenti di peso è comprovata ma, nello stesso tempo, complessa e spesso fonte di equivoci e fraintendimenti. Alla base di questa relazione c’è il metabolismo basale – determinato dalla quantità di energia consumata per soddisfare le sole funzioni vitali – che è influenzato dalla quantità di ormoni tiroidei in circolazione, al punto che la misurazione del metabolismo basale costituiva in passato un parametro utilizzato per valutare la funzionalità della tiroide.

La complessità della relazione tra tiroide e metabolismo, elemento evidentemente importante nel determinare il peso corporeo, è dovuta al fatto che, oltre agli ormoni tiroidei, molti altri fattori – cortisolo e adrenalina in primis, ma anche proteine e altre sostanze – giocano un ruolo rilevante nel rapporto tra metabolismo, dispendio energetico e peso corporeo.
Per queste ragioni, è molto difficile prevedere o identificare con previsione gli effetti di disfunzioni tiroidee sul peso di una persona.

Condizioni di ipertiroidismo o ipotiroidismo metabolismo basale. Chi ha una superiore alla norma, è soggetto a più elevato per non perdere peso; ipertiroidismo aumenta l’appetito effettivamente peso. L’eventuale dimagrimento recuperato quando si procede al trattamento.
Allo stesso modo, la condizione di ipotiroidismo provoca un rallentamento del consumo di ossigeno, che scende generalmente al di sotto del livello di normalità anche se in modo meno evidente rispetto all’ipertiroidismo. L’aumento di peso che può essere attribuito all’ipotiroidismo è quindi poco rilevante e prevalentemente legato a questa ragione, la perdita di peso conseguente al trattamento con terapia sostitutiva è generalmente ridotta: l’unica strada da seguire per mantenere il peso corporeo e scongiurare un aumento ponderale è quella che prevede un’alimentazione regolare e varia.

Endocrinologist examine thyroid woman

(Le informazioni qui fornite hanno lo scopo di informare ed educare ma non possono in alcuna maniera sostituire la valutazione medica.
Rivogetevi sempre al vostro endocrinologo di fiducia)

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *