La tiroide nei soggetti fumatori

 

Anche se il fumo di sigaretta influisce, con meccanismo ancora non chiarito, sulla funzionalità della ghiandola tiroidea.

La gran parte degli studi ha rilevato che nei fumatori vi sono livelli ormonali più bassi di TSH e livelli più elevati di ormoni tiroidei (Ft3 e FT4) rispetto ai non fumatori, come se si verificasse una condizione di iperattivazione funzionale della tiroide con aumentato rischio di sviluppare l’ipertiroidismo autoimmune.

La buona notizia è che tale alterazione è completamente reversibile se si smette di fumare.
Quindi cosa aspettate?

Anche la tiroidite di Hashimoto e la disfunzione tiroidea post-partum sono state anche associate al fumo.

Inutile sottolineare che in gravidanza il fumo è assolutamente sconsigliato.

fumo e tiroide

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *